Abbattimento di filari o grandi superfici alberate e produzione di energia elettrica PDF Stampa E-mail

L'abbattimento di grandi alberate contribuisce alla produzione di energia elettrica

Quando non è possibile salvare grandi superfici o filari di alberi vegetanti in condizioni fitosanitarie e/o ecologiche difficili, e si rende inevitabile il loro abbattimento, è possibile utilizzare il materiale vegetale in apposite centrali a biomassa per la produzione di energia elettrica e/o acqua calda per il teleriscaldamento.

Quest'ultimo servigio dei nostri alberi è reso possibile da idonei mezzi che sono in grado di trasformare intere piante in piccole scaglie di legno non più lunghe di 2 cm (materiale noto come cippato). In seguito all'abbattimento (vedi filmato) gli alberi vengono trasportati presso la cippatrice, che provvede al carico del camion.

A carico completato, il camion trasporta il cippato presso una centrale a biomassa la quale provvede alla sua combustione. Il cippato trasportato da ciascun autoarticolato visibile nel filmato, una volta valorizzato in centrale, produce circa 90.000 kWh, pari al fabbisogno energetico di 4 anni di una casa monofamiliare di 5 locali mal coibentata (situazione ordinaria).

Una buona organizzazione del lavoro rende possibile l'abbattimento di circa 80 alberi al giorno, in contesto urbano, e l'invio di 2 autoarticolati carichi di cippato.