Stadio di infestazione del Punteruolo rosso nel Lazio (Novembre 2010) PDF Stampa E-mail

Stadio di infestazione del Punteruolo rosso nel Lazio (Novembre 2010)

Il punteruolo rosso, famigerato coleottero che si ciba delle palme nel suo stadio larvale, continua la sua inarrestabile avanzata nel territorio laziale.

Nella determina A6505 del 29 Novembre 2010, il Servizio Fitosanitario Regionale ha individuato le nuove zone cuscinetto e le nuove zone di insediamento dell'insetto.Vediamo brevemente cosa è cambiato rispetto a marzo 2010 a livello delle singole provincie.

Frosinone

Nella provincia di Frosinone l'infestazione si sta ulteriormente espandendo, con 2 nuovi comuni classificati come zona di insediamento (Castro dei Volsci, Ferentino) ed un comune che passa da zona cuscinetto a zona di insediamento (Sant'Elia Fiumerapido).

Latina

Nella provincia di Latina non vi sono variazioni nei livelli di infestazioni, essendo ormai completamente infestata. 

Roma

Nella provincia di Roma l'infestazione è in lenta espansione. Il comune di Campagnano di Roma diventa zona di infestazione mentre quello di Rignano Flaminio diventa nuova zona cuscinetto.

Viterbo

Viterbo è la provincia ove l'infestazione si sta espandendo maggiormente. Oltre al comune di Tarquinia, il punteruolo rosso è ora insediato in Nepi, Veiano e Vetralla espandedosi, quindi, anche in ambienti meno caldi. Di conseguenza 13 comuni sono ora zone cuscinetto: Calcata, Canepina, Caprarola, Carbognano, Castel Sant’Elia, Civita Castellana, Corchiano, Fabrica di Roma, Falerina, Gallese, Ronciglione, Vallerano, Vignanello.

Abbiamo aggiornato la tabella riassuntiva dei cambiamenti, utile per tracciare l'espansione dell'infestazione. 

Contatta Dendrocultura per qualsiasi consulenza.